Carlo Cavazzoni di Dynit parla di Sailor Moon, “Gandam” e anime in streaming

Sailor MoonLo staff di MetalRobot ha intervistato Carlo Cavazzoni, direttore esecutivo di Dynit, ricevendo interessanti risposte per tutti i fan italiani dell'animazione made in Japan.

Nella lunga chiacchierata spiccano alcuni temi piuttosto cari agli appassionati collezionisti e spettatori di anime. Una delle questioni che più interessano, in questo periodo di rilancio della serie a livello internazionale dopo lo sblocco dei diritti finalmente deciso dall’autrice, è quella di un possibile ridoppiaggio di Sailor Moon. Dynit ha ufficializzato anche sul proprio sito web la pubblicazione dei DVD della serie, ma è solo una delle aziende coinvolte nel progetto di revival: attualmente l'anime è tornato in onda su Italia 1 alle ore 16.10, a novembre sarà in edicola e fumetteria il manga edito da GP Publishing, e diversi gadget e giocattoli arriveranno nei negozi col marchio Giochi Preziosi. Come era prevedibile, i fan si mettano il cuore in pace: non ci sarà nessun ridoppiaggio più fedele, ma perlomeno la serie sarà riproposta in edizione integrale – attualmente sono in lavorazione i sottotitoli. La messa sul mercato home video dovrebbe avvenire a inizio 2011, in cofanetto e DVD singoli. I film non sono previsti.

AkiraAltra questione riguarda la pronuncia di "Gundam" nel doppiaggio italiano della serie e dei film in uscita per Dynit. I puristi pretendono di sentire "GAndam". La risposta di Cavazzoni: "In Italia la serie è conosciuta come Gundam con la “U”, il precedente adattamento e doppiaggio della prima serie televisiva (non eseguito da Dynit) aveva già optato per questa scelta, è stata quindi una decisione condizionata, ma anche condivisa. Non potevamo non tener conto del fatto che questa serie è apprezzata in Italia soprattutto dal pubblico che lo ha conosciuto come GUndam. Desidero che l’animazione giapponese raggiunga il maggior numero di persone possibili, non solo per un ovvio motivo commerciale, ma anche per diffondere una cultura che altrimenti rischia di rimanere riservata ad una nicchia".

Circa la proposta di alcuni importanti titoli del catalogo Dynit sul DYNITchannel di YouTube piuttosto che la loro ritrasmissione televisiva, Cavazzoni sottolinea l'importanza sempre maggiore di Internet nel futuro della comunicazione e dell'intrattenimento, tv compresa. Da qui la scelta, frutto di un’intelligente strategia del "non vogliamo farci cogliere impreparati". Per quanto riguarda le proposte in alta definizione, una menzione particolare va alla nuova edizione in Blu-ray del capolavoro animato giapponese per antonomasia: Akira di Katsuhiro Otomo. Un annuncio giunto tra poco clamore ma che merita sicuramente tutta l'attenzione degli appassionati: "Abbiamo effettuato un nuovo missaggio del doppiaggio storico, che verrà presentato per la prima volta nell’originale audio multicanale. Il video ovviamente è stato restaurato: i colori, la definizione e i dettagli hanno ritrovato il loro antico splendore". Trovate tutta l'intervista su MetalRobot.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

2 commenti Aggiorna
Ordina: