Cronache di Gerusalemme di Guy Delisle disponibile in edicola

E' stato rilasciato in edicola, per la prima volta, un graphic novel di grande prestigio.

rizzoli

Potete finalmente recuperare quel Cronache di Gerusalemme realizzato dal noto fumettista e disegnatore Guy Delisle (classe 1966, nato in Québec ma trapiantato in Francia), un artista che ha legato il proprio nome a svariati prodotti animati in Francia, Germania, Canada e in Asia e che si è fatto notare per i graphic novel pubblicati successivamente alle sue esperienze in terre lontane come Cina e Corea del Nord: "Pyongyang" e "Shenzen".

Guy Delisle ha vissuto a Myanmar (come visto nell'opera Cronache Birmane), passando anche diverso tempo a Gerusalemme. Questi viaggi, intrapresi per seguire invece sua moglie - amministratrice presso Medici Senza Frontiere - lo hanno spinto a sfogare tutte le sue impressioni su carta, partorendo capolavori come Cronache di Gerusalemme.

Oggi è ritenuto tra i migliori rappresentanti del graphic journalism e per questo il suo volume è stato scelto per completare una collana come Graphic Journalism: il fumetto che racconta la realtà allegata al Corriere della Sera. Questa iniziativa è curata da Rizzoli Lizard che ha selezionato venti opere di Graphic Journalism che, con un linguaggio grafico di facile lettura e forte impatto emotivo, raccontano storie autobiografiche, testimoniano eventi drammatici e raccontano momenti importanti di storia contemporanea. Il tutto è servito al prezzo accessibile di soli 7,90 euro più il prezzo del quotidiano.

Cronache di Gerusalemme è una storia dell'agosto 2008 che ci mostra l'esperienza di Guy Delisle a Gerusalemme. L'autore, insidiatosi con la famiglia presso Beit Hanina - quartiere desolato nella zona est della città - ha descritto una quotidianità fatta di checkpoint e frontiere – teatro di perquisizioni e infiniti quanto surreali interrogatori –, delle mille sfumature di laicità e ultraortodossia, di tensioni feroci e contrasti millenari, e della disperata speranza, della rabbia e della frustrazione del popolo palestinese, in lotta ogni giorno contro l’occupazione, devastato dall’atrocità di un attacco (la tristemente nota Operazione Piombo Fuso) di cui l’autore si trova a essere basito spettatore.

Il suo reportage è toccante, sorprendente ed illuminante.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: