Spoiler capitolo 512 di Naruto

Spoiler capitolo 512 di Naruto

Ritorna, dopo una settimana di pausa, uno dei manga shonen più belli degli ultimi anni: Naruto! Ebbene, Masashi Kishimoto ha iniziato a far muovere le "sue pedine" anche se, a quanto pare, l'autore ha presentato un nuovo One Shot...che cosa vorrà dire? Che Naruto sta giungendo alla fine? Speriamo di no! Intanto ricordiamo a tutti i lettori dell’edizione italiana di Naruto di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese del manga, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il riassunto del capitolo 511 e le indiscrezioni (confermate e con immagini) del capitolo 512.

Riassunto capitolo 511:

Madara ha sconfitto Konan e, poco prima che la ragazza morisse, l'Uchiha si è fatto rivelare la posizione del cadavere di Nagato. Arrivato li, Madara ha scambiato "due chiacchiere" con il cadavere del suo ex-alleato e, poco dopo, ha usato il suo jutsu spazio-temporale per prenderne il corpo e trasportarlo in un luogo sicuro anche se, a quanto pare, c'è qualche piccolo "problema"...

Intanto, nel luogo dove si è svolto il combattimento tra Konan e Madara, il corpo della giovane ragazza galleggia, intatto, in una pozza d'acqua. Dal cadavere di Konan si stacca un foglietto colorato che, trasportato dal vento, sembra dirigersi verso un luogo "familiare"...

Parte un flashback che ci mostra Konan, Yahiko e Nagato alle prese con Jiraya che, dopo averli obbligati a vestire da rospi (ed essendosi vestito anch'egli da anfibio), mostra ai ragazzi tre "tessere girevoli" poste si di un ripiano all'interno del rifugio. Jiraya fa vedere ai bambini che le tessere sono da un lato bianche (con una faccia di rana disegnata sopra) e da un lato rosse e, orgoglioso, il Sannin spiega agli allievi come usarle e perché. Il principio è molto semplice: quando uno di loro si trova in casa deve girare la tessera mostrando il lato rosso mentre, quando sono fuori dal nascondiglio, deve lasciare la tessera sul lato bianco. In pratica questo è un piccolo "codice" che solo loro conoscono e che, ovviamente, è stato studiato da Jiraya per evitare che il nascondiglio possa venire in qualche modo "violato" da presenze esterne e pericolose. Yahiko non sembra aver capito molto bene il principio delle tessere e Konan, che si dimostra la più sveglia dei tre, si offre di spiegare all'amico il funzionamento: se la tessera di uno di loro ha la faccia rossa ma il proprietario non è in casa è probabile che questo sia stato catturato dal nemico mentre, se la faccia è bianca ma il proprietario è in casa, vuol dire che un ninja nemico ha preso le sembianze di uno di loro. Jiraya si complimenta con Konan e, allo stesso tempo, sgrida Yahiko che, di tutta risposta, dice al Sannin che anche lui aveva capito "più o meno" il funzionamento del codice...

Jiraya ha anche preparato una stanza segreta con un uscita secondaria in modo che, qualora il codice venisse scoperto o ci fosse un attacco del nemico, i bambini riescano ad uscire senza farsi notare. Jiraya mostra ai ragazzi anche la sua tessera che, al contrario delle loro, si trova su di un ripiano alla parete opposta a quella delle loro tessere e così, con un urlo di incoraggiamento, il Sannin dice ai ragazzi che è il momento di allenarsi con il metodo "acqua sul dorso del rospo" che, a suo dire, farà capire ai ragazzini come diventare dei "veri rospi" che sfruttano la natura a loro vantaggio! I bambini sono entusiasti anche se Nagato, un po' perplesso, nota che Yahiko si è fatto girare la tessera da Jiraya perché ancora non ha capito come funziona il "codice". Ma a Yahiko non importa: il ragazzo vuole diventare più forte per portare la "pace" nel Paese della Pioggia e, imitando la faccia che Jiraya ha fatto durante la spiegazione del codice, il ragazzino fa sorridere di gusto Nagato. Jiraya però non è d'accordo con Yahiko e, sgridandolo, gli dice che prima di pensare al suo paese dovrebbe capire bene il funzionamento del "codice"...e poi, ovviamente, il Sannin chiede al ragazzino se durante la spiegazione aveva davvero "quella faccia"!

Intanto passano gli anni e l'allenamento dei ragazzi procede correttamente fino a quando, come ben ricorderete, Jiraya è tornato ai suoi viaggi e alle sue avventure. Però i tre sono rimasti sempre insieme superando, come fratelli, le tante difficoltà: ferite di battaglia, importanti missioni, nuovi compagni che vanno e che vengono...insomma, la vita di un gruppo di shinobi "ribelli" ma fermamente conviti delle proprie azioni. E, proprio in una delle loro ultime missioni, i ragazzi decidono che è giunto il momento di lasciare il nascondiglio che li ha fatti crescere e diventare quelli che sono. Così, uno dopo l'altro, i tre girano i cartellini sul "bianco" ma, proprio quando è il momento di Konan, i ragazzi si accorgono che alcuni ninja stanno per attaccarli...

Fortunatamente i tre si ricordano dell'uscita di Jiraya e, dopo tanto tempo, anche quella "via di fuga" si è rivelata utile. Yahiko dice che è stato davvero un "addio del piffero" ma, ora, le loro strade li porteranno lontani da quel luogo e quindi, seppur con qualche rimpianto, i ragazzi decidono che è giunto il momento di partire. Però Yahiko promette agli altri che, quando avranno raggiunto il loro obbiettivo, dovranno tornare alla "casa" per poter, finalmente, girare i tasselli e vivere la loro esistenza senza doversi preoccupare del destino del paese. E la prima cosa che faranno sarà festeggiare il bellissimo lavoro che avranno compiuto...e ovviamente dovranno farlo insieme a Jiraya, il loro sensei...

E, mentre il flasback procede, il foglio di carta che si è staccato dal corpo di Konan si va a posizionare sull'ultima casella bianca che era rimasta nel nascondiglio e che, probabilmente, la ragazza ha voluto "ricoprire" per rimarcare il fatto che, ora, tutti e tre i ragazzi sono di nuovo insieme...

Intanto Madara è tornato al nascondiglio e, dopo aver cambiato maschera (adesso questa è una specie di grande sharingan che ricopre tutta la testa dell'uomo), l'Uchiha parla con Kabuto e Zetsu circa la "faticaccia" che ha fatto per recuperare quel "bel set di occhi". Zetsu dice a Madara che sono arrivate informazioni molto interessanti da Kisame e, dopo aver riflettuto un secondo, l'Uchiha proclama il suo nuovo obbiettivo: catturare Naruto!

Spoiler capitolo 512:

Naruto e gli altri sono riusciti a liberarsi degli squali che sono "emersi" dal rotolo di Zetsu ma, purtroppo, il pescecane con le informazioni è riuscito a scappare indisturbato. Naruto prova a soccorrere Gai che, a quanto pare, sta risentendo pesantemente dell'apertura delle porte e, appena il ragazzo lo tocca, il sensei emette un urlo di dolore terribile...

Il ninja sensitivo parla con Motoi circa il fatto che ora, con il rotolo delle informazioni in mano al nemico, è di vitale importanza spostare Naruto e Bee. Motoi richiama un gufo e gli affida un messaggio quindi, dopo aver espletato quest'operazione, lo shinobi risponde all'uomo di Konoha dicendogli che non dovranno muoversi dall'isola. Il ragazzo non capisce e Motoi, sorridendo, dice che in realtà l'isola è una fortezza mobile!

Scopriamo che l'isola altro non è che il guscio di una tartaruga enorme e che, ora, è di vitale importanza per tutti che nessuno si sposti da li perché, probabilmente, il nemico non sa che l'isola ha la capacità di "muoversi"...

Intanto, nel covo di Madara, Kabuto/Orochimaru chiede all'Uchiha se può occuparsi della cattura dell'Hachibi e del Kyuubi. Madara sembra un po' diffidente ma quando Kabuto/Orochimaru gli parla del "segreto degli Zetsu", l'Uchiha capisce subito che il nuovo "alleato" sa molte cose su di lui (cose che probabilmente Orochimaru sapeva da tempo). Kabuto dice a Madara che, secondo le informazioni di Kisame, l'esercito dei paesi ninja "riuniti" sarà di circa 80.000 unità e che, stando quanto sa lui, egli ha la possibilità concreta di avere un esercito ancor più grande. Per questo Kabuto/Orochimaru vuole vedere "quel posto" e Madara, ignorando le raccomandazioni di Zetsu (che non sembra ancora convinto della lealtà del nuovo alleato), decide che è giunto il momento di far vedere al nuovo compagno "quella cosa"...

Kabuto/Orochimaru, Madara e Zetsu scendono nei sotterranei del nascondiglio e, superata la statua del "Demone Eretico", i tre arrivano in un cunicolo che si trova praticamente sotto la statua stessa. Qui Kabuto/Orochimaru scopre che Madara ha "replicato" quello che era Harashima Senju che, "intrappolato" in una specie di uovo deforme, sembra che sia stato "immobilizzato" da qualcosa. Madara spiega che quello è soltanto un clone del vero Harashima da cui, durante la dura battaglia che hanno affrontato tempo fa, l'Uchiha ha "staccato" un pezzo di "tessuto vivente". Ma la vera sorpresa è ancora più sotto...

Intanto, al comando centrale delle forze riunite dei villaggi shinobi, i Kage parlano delle informazioni ricevute da Motoi. Purtroppo dovranno riconsiderare tutti i piani da loro precedentemente elaborati ma, seppur con qualche scetticismo da parte di Tsunade, il Raikage li convince del fatto che l'isola su cui si trovano Naruto e Killer Bee è sicura al 100%. Comunque c'è pericolo che una piccola squadra di ricognizione possa, setacciando l'area, capire dove si trova l'isola...

Kabuto/Orochimaru ammira estasiato il lavoro di Madara che, per "tenere in vita" un meccanismo così complicato, ha bisogno del chakra delle bestie che, ovviamente, gli viene fornito dalla statua del "Demone Eretico". Ma Kabuto vuole sapere di quanti "Zetsu" Madara dispone adesso e così, finalmente, l'Uchiha si "sbottona" e dice il numero esatto dei cloni a sua disposizione: centomila! Centomila Zetsu che, a quanto pare, possiedono il "sangue" degli Harashima e che, al momento, formano il personalissimo e temibile esercito di Madara!

Lo Tsuchikage propone di usare la sua abilità di volo per raggiungere l'isola/tartaruga ma, dopo il classico "dolore alla schiena", l'uomo si blocca proprio mentre stava per dire che avrebbe aiutato Naruto e gli altri. Gaara, sconsolato, dice che con la sabbia sarà da loro in un batter d'occhio e lo Tsuchikage, arrabbiatissimo, ricorda al giovane Kage che lui è anziano ma ancora fortissimo...

Kabuto/Orochimaru si trova a bordo di un uccello d'argilla creato dal "suo" Deidara e, salutato Madara, l'uomo si prepara per la sua missione: trovare e catturare l'Hachibi e il Kyuubi!

Spoiler capitolo 512 di Naruto
Spoiler capitolo 512 di Naruto
Spoiler capitolo 512 di Naruto
Spoiler capitolo 512 di Naruto
Spoiler capitolo 512 di Naruto
Spoiler capitolo 512 di Naruto
Spoiler capitolo 512 di Naruto

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: