Spoiler capitolo 423 di Bleach

Spoiler capitolo 423 di Bleach

Capitolo "di transizione" questo di Bleach! Tite Kubo ha annunciato che si prenderà due settimane di pausa e questo tempo, probabilmente, servirà all'autore per capire come mandare avanti la saga che, da questo punto in poi, potrebbe diventare ancor più interessante. Ovviamente ricordiamo a tutti i lettori italiani di non proseguire nella lettura mentre, se seguite la serializzazione giapponese del manga, potete tranquillamente usufruire delle nostre anticipazioni.

Dopo il salto troverete il riassunto del capitolo 422 e gli spoiler (confermati e con immagini) del capitolo 423.

Riassunto capitolo 422:

Nell'Hueco Mondo assistiamo ad i preparativi per il trasferimento nel mondo reale da parte di Mayuri che, a quanto pare, non vuole servirsi dei Senkaimon per passare dalla dimensione spirituale a quella materiale. Ovviamente i suoi sottoposti gli chiedono se è davvero sicuro di volerlo fare e così, fissando a dieci secondi i preparativi per l'ultimazione del portale, Mayuri fa capire ai suoi che se non lo faranno finiranno davvero male! Ovviamente questi, sapendo che Mayuri fa sul serio, decidono di mettersi immediatamente al lavoro...

Intanto, a Karakura Town, Unohana è riuscita ad ultimare le cure necessarie alla sopravvivenza di tutti i Vizard, Hiyori compresa. Purtroppo quest'ultima è ancora in gravissime condizioni e Lisa, che sembra la più preoccupata, chiede ad Unohana se l'amica ce la farà. Unohana spiega che non c'è alcuna differenza tra la cura attraverso la medicina e quella attraverso il Kido: il corpo di Hiyori è stato curato ma, ovviamente, deve essere la Vizard che deve trovare la forza necessaria per sopravvivere. E così, rivolgendosi a Shinji, Unohana dice che solo "loro" sanno se Hiyori ha la forza necessaria per sopravvivere o meno. Shinji, che ha perso il suo sorriso, ringrazia Unohana per aver salvato la vita dei compagni e questa, senza voltarsi, se ne va dicendo che non si aspetta ringraziamenti dai dei "nakama" (compagni). Shinji, imitando Hiyori, dice che "loro non hanno mai detto di essere alleati" anche se, alla fine, ammette che deve un favore alla "nakama" Unohana...

A quanto pare il Senkaimon artificiale creato da Mayuri funziona e così, dal portale, spuntano fuori Byakuya e Kenpachi! I due sono un po' feriti e così, vedendoli, gli shinigami li presenti chiedono il pronto intervento della squadra curativa del Gotei 13. Ma i due non sembrano molto spossati o stanchi e, quando uno shinigami chiede loro com'è stato il combattimento, Kenpachi risponde dicendo che è stata "una noia mortale"...

Nell'Hueco Mondo vediamo che Yammi, mutilato e sanguinante da più parti del corpo, giace "pancia all'aria" al suolo. Il piccolo cane/hollow si avvicina di corsa a lui e, finalmente ricongiunto all'amico, il cucciolo guarda Yammi con occhi tristissimi. L'espada apre uno dei suoi occhi e guarda il cane che scodinzola dinnanzi a lui e, capendo che ormai è giunta la sua ora, chiede al cucciolo "che diavolo è venuto a fare". E, terminata la frase, Yammi chiude nuovamente l'occhio...e questa volta si presume per sempre...

Urahara si avvicina ad Ichigo e, dandogli come sempre del lei, dice al ragazzo che i suoi amici "terrestri" hanno provato a trovare il coraggio di andare a parlagli ma, per qualche strano motivo, sono tornati tutti a casa. Ichigo chiede ad Urahara se ha per caso cancellato i ricordi dei suoi amici ma, questa volta, Kisuke non ha per niente toccato i compagni di classe del ragazzo. Ichigo è felice di sentire che Urahara non ha cancellato i ricordi degli altri perché, quando torneranno tutti "alla normalità", sarà lui a dire ai compagni come stanno le cose. Urahara aggiunge anche che il corpo sigillato di Aizen è stato trasportato nel Gotei 13 dove, i quarantatré, decideranno immediatamente i dettagli per la distruzione del nemico. Ichigo qui pare un po' rattristarsi e Urahara, notato questo, chiede al ragazzo il perché "di quella faccia"...

Ichigo risponde dicendo ad Urahara che non capisce come mai si sente così e Kisuke, nel tentativo di rincuorarlo, gli ricorda come ha affrontato tanti pericoli e allenamenti solo per poter sconfiggere Aizen e proteggere i suoi amici. Ichigo, seduto con il capo chino, chiede ad Urahara se Aizen è stato davvero "rifiutato" dall'Hougyoku che, a detta di Isshin, "prende" i cuori di chi ha intorno e ne materializza i desideri. Ed Ichigo teme proprio che Aizen abbia fatto tutto questo per perdere il suo potere anche perché, quando ha combattuto con il nemico, il ragazzo ha sentito che dalla spada avversaria proveniva una forte "solitudine". Ichigo pensa che Aizen sia sempre stato un livello sopra tutti gli altri e che, fino all'ultimo, ha cercato una persona che comprendesse il suo potere e che lo considerasse semplicemente per quello che era...ovvero, uno shinigami come tutti gli altri. Urahara guarda silenziosamente Ichigo quando, alle spalle dei due, una voce pronuncia la parola "Kurosaki"...

Quella voce appartiene ad Orihime che, insieme a Rukia, Renji, Ishida e Chad, sono andati a cercare l'amico e compagno. Ichigo chiede loro se "stanno bene li" (probabilmente si preoccupa per tutti i problemi derivanti dal fatto che, pur essendo Karakura Town "materiale", questa si trova ora nel Gotei 13) e Orihime, piangendo, dice al compagno che era sicura che "quell'uomo coi capelli lunghi" fosse lui ma, ovviamente, aveva troppa paura per pensarlo. Ichigo dice ad Orihime di non piangere e che si, i suoi capelli sono "un casino", ma ora tutto è ok e possono stare tranquilli. Ma forse il ragazzo ha parlato troppo presto e, dopo aver pronunciato quella frase, Ichigo cade "collassato" davanti a loro...

Spoiler capitolo 423:

Il consiglio dei quarantatré sta pronunciando la condanna per l'alto tradimento che Aizen ha commesso ai danni del Gotei 13. La sentenza è giustamente durissima: 18.800 anni rinchiuso nei meandri dell'ottava prigione sotterranea "Avici"! Aizen, legato ad una sedia con dei grandi bendaggi neri, dice al consiglio dei quarantatré che è "ironico" vedere qualcuno che si arroga il diritto di giudicarlo e così, notata l'estrema arroganza e l'assoluta impassibilità dell'ex-capitano, il consiglio decide di aumentare la pena a non meno di 20.000 anni! Ma, guardandolo negli occhi, Aizen non sembra assolutamente preoccupato ed anzi, pare proprio che l'ex-capitano stia architettando qualcosa...

Intanto, nel Gotei 13, scopriamo che il comandante Yamamoto è sopravvissuto alla battaglia anche se, come ricorderete, ha perso il braccio sinistro nel tentativo di sconfiggere Aizen. Il comandante sta sgridando Byakuya, Kenpachi e Kyoraku che, durante la battaglia, hanno "perso" i loro Haori da capitani. Yamamoto dice che questi sono il loro segno "di riconoscimento" e che poteva anche capire se fossero stati distrutti o danneggiati ma, a sentire quei tre, pare proprio che Byakuya, Kenpachi e Kyoraku se ne siano totalmente disinteressati. Byakuya dice che lui ne ha un altro "economico" di riserva ma, per Yamamoto, questo non conta: devono sempre portare con rispetto i loro Haori! E, vedendo che comunque i tre non sembrano per nulla interessati ai suoi discorsi sulla disciplina, il comandante va su tutte le furie!

Intanto, in una caverna, scopriamo che Hitsugaya si sta allenando per poter migliorare il suo bankai. Il ragazzo è stato sconfitto con facilità da Aizen e, per proteggere la sua amica Hinamori, Hitsugaya vuole cercare di diventare ancor più forte. Il capitano viene osservato da lontano dalla sua vice Matsumoto che, ricordando l'amico Gin e il modo in cui questo si è "separato" da lei, la donna ci fa capire che il rapporto tra lei e l'ex-capitano è qualcosa di più profondo della semplice amicizia...

Nel frattempo, a Karakura Town, Ichigo si è ripreso dopo un mese di "coma profondo". Il ragazzo è guardato a vista dagli amici e, appena apre gli occhi, Orihime lancia un urlo di gioia. Rukia spiega ad Ichigo come sono andati "persi" i suoi poteri da shinigami e, seppur triste, il ragazzo accetta volentieri questa "nuova" condizione. Rialzatosi, Ichigo va fuori di casa e scopre di non riuscire più a percepire le presenze spirituali e, con le forze spirituali rimanenti, il ragazzo riesce a malapena a guardare Rukia. Tra i due avviene il classico litigio sulle loro "facce strane" e, poco prima di non riuscir più a percepire la presenza dell'amica, il ragazzo la ringrazia e le dice di dire a tutti gli shinigami di "stargli bene"...

Spoiler capitolo 423 di Bleach
Spoiler capitolo 423 di Bleach
Spoiler capitolo 423 di Bleach
Spoiler capitolo 423 di Bleach
Spoiler capitolo 423 di Bleach
Spoiler capitolo 423 di Bleach
Spoiler capitolo 423 di Bleach

via | Mangahelpers

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

2 commenti Aggiorna
Ordina: