Incredibili Avengers n.1 Marvel NOW!, la recensione

La rivoluzione Marvel è partita ufficialmente anche in Italia.

marvel

Il primo fumetto da leggere dell'operazione Marvel NOW! è sicuramente Incredibili Avengers n.1. Rick Remender (Uncanny X-Force) è un narratore eccezionale, pertanto affidatevi alle sue trame ed alle sue sceneggiature poiché ha reso piacevole l'approccio con la nuova era della Casa delle Idee. Il suo fumetto è il ponte di collegamento tra il vecchio e il nuovo, il passaggio da Avengers Vs X-Men ad un qualcosa di straordinario: la fusione ufficiale degli X-Men e dei Vendicatori. Prima di arrivare a formalizzare la costruzione di una squadra di Incredibili Vendicatori (i sensi di colpa di Capitan America per non aver gestito a dovere il problema mutanti si fanno sentire), Rick Remender ci fa assistere al funerale del prof. Xavier, un evento drammatico, ma dove attraverso i pensieri di mutanti come Wolverine comprendiamo tutto il valore di questo personaggio storico defunto e del suo grande sogno di fratellanza. La figura di Xavier sembra esser riproposta come quella di un messia che non potrà resuscitare più, ma che ha lasciato ai suoi adepti insegnamenti di immenso valore. Lo sceneggiatore descrive ogni minimo particolare della storia intensamente, arricchendo di significato ogni singolo dialogo. Non svela tutti i suoi piani, ma ci mostra quali sono i semi che ha intenzione di curare e far fiorire: Ciclope, Magneto, Havok (fratello di Ciclope) e... il Teschio Rosso. Il divertimento è appena iniziato, visti anche i disegni realistici e perfetti in ogni mimino particolare di un mostro sacro come Joe Cassaday (Astonishing X-Men). Non si poteva chiedere di più alla Casa delle idee!

Panini Comics, inoltre, ha allegato al primo numero di Incredibili Avengers i primi due episodi della serie Avengers Arena di Dennis Hopeless, con disegni di Kev Walker. Apparentemente sembra essere una copia/omaggio al manga/romanzo/film Battle Royal, ma durante la lettura ci si affeziona gradualmente ai personaggi, soffrendo con loro per la condizione drammatica in cui sono stati trascinati. Anche questa serie, un po' a sorpresa, è gradevole e coinvolge personaggi giovani tutti da scoprire, messi a dura prova da un Arcade folle come non mai, astuto nel mettere tutti contro tutti per far sfidare le sue vittime in un gioco mortale. Dennis Hopeless non vi darà un attimo di tranquillità in un fumetto dove ogni momento è quello buono per essere uccisi.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: