Ore no Imōto ga Konna ni Kawaii Wake ga Nai - anime autunnali 2010 prima impressione

Ore no Imōto ga Konna ni Kawaii Wake ga Nai o My Little Sister Can't Be This Cute è un altro anime di questa stagione. Derivante da una novel di Tsukasa Fushimi del 2008, e da un adattamento a manga ad opera di Sakura Ikeda nel 2009, ecco che possiamo finalmente vedere l'intera serie in 13 episodi.

Il mio primo pensiero, mentre guardavo l'anime è stato: non potrò mai competere con la professionalità della protagonista, una vera, autentica otaku fino in fondo! Kirino è all'apparenza una ragazza delle superiori normalissima: estremamente popolare nella scuola, molto bella, incredibilmente intelligente e brava in ogni sport, fa perfino la modella di riviste per adolescenti alla moda.

Kyōsuke è il banale fratello, di media intelligenza, non bello, non coraggioso, insomma un po' il tipico giapponese medio. Un giorno trova per caso un eroge game per terra.

Inizia tutto un nuovo rapporto con la sorellina: il gioco infatti le appartiene. Fino a quel momento Kyōsuke è sempre stato trascurato, se non completamente ignorato come essere umano da Kirino. Da quando però la tremenda passione della sorella è stato palesata i due si avvicinano e Kyōsuke diventa l'unico a sapere questo inconfessabile segreto.

La serie mi ha fatta molto ridere, non è nè esagerata, nè troppo spinta nel mostrare alcuni atteggiamenti. Kirino è carina e gli autori la mettono bene in mostra, ma la cosa non è fastidiosa. Insomma finalmente un anime leggero ma che fa sul serio ridere. Assolutamente consigliato per distrarvi: i 20 minuti della puntata volano e non ci sono mai nè pause troppo lunghe, nè dialoghi stancanti. Adoro veramente Kirino, tra lei e Konata non saprei chi scegliere!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: