One Piece, il doppiatore di Emporio Ivankov condannato a pagare 500.000 yen

Emporio Ivankov

Era stato arrestato lo scorso luglio per aver postato sul proprio blog alcune foto che lo ritraevano completamente nudo con l'intento di mostrare ai fan i tatuaggi che aveva continuato a far incidere sul proprio corpo per un decennio, un lavoro artistico pagato circa 40.000 euro. E' il doppiatore giapponese Norio Imamura, famoso in patria per dar voce a Emporio Ivankov nell'anime di One Piece, bizzarro personaggio ancora inedito per chi segue solo la serie televisiva su Italia 1.

Le quattro foto incriminate, rimaste online per circa due mesi, a quanto pare sfoggiavano anche la regione genitale dell’uomo, leggerezza costatagli l'accusa di distribuzione online di materiale osceno e, a metà dello scorso mese, la condanna al pagamento di una multa di 500.000 yen (quasi 4380 euro) sentenziata dalla Corte Sommaria di Tokyo. In un primo momento qualcuno aveva anche spinto il sospetto che il vero obiettivo della polizia fosse il tattoo-gay-bar gestito dall’attore cinquantaseienne a Shinjuku, noto quartiere dei piaceri reso famoso ai lettori italiani di manga da City Hunter. Lo stile e la fattura dei tatuaggi di Imamura, infatti, sembravano suggerire il suo coinvolgimento con la yakuza, la mafia giapponese. Accuse evidentemente non fondate.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: