Keiko Ichiguchi e Andrea Venturi, due ospiti speciali per Comic House di Sarzana

Comic House di Sarzana sta preparando una bella festa ai suoi clienti.

incontri fumetti

C'è un doppio appuntamento a Sarzana (Sp) e si terrà sabato 4 maggio 2013. Stanno per arrivare due bravi artisti che occuperanno il palco di Comic House per meravigliare con la loro bravura tutti gli appassionati di fumetti della zona. Parteciperà ad un incontro tutto speciale Keiko Ichiguchi, mangaka di fama internazionale, autrice per Kodansha, Star, Kappa Edizioni, Ronin, di capolavori come “1945”, “Blue”, “Dove Sussurra il Mare”. Ci sarà anche l'italiano ed altrettanto bravo Andrea Venturi, autore di culto della Sergio Bonelli Editore, che abbiamo visto su Dylan Dog - ha commosso i fan con il memorabile “Johnny Freak” - distinguendosi anche su Magico Vento (sue le prime 31 copertine) e Tex.

Per conoscere i due autori e per ottenere le loro firme, dediche e disegni recatevi sabato presso Comic House alle ore 15.30. Comic House si trova in Via Gramsci, 25/a a Sarzana (SP). Per ulteriori informazioni potete contattare il numero di telefono 0187 / 62.21.66 o visitare il portale ufficiale di questa attività commerciale. C'è anche una pagina Facebook da seguire e dove probabilmente sarà rilasciato un resoconto dell'incredibile giornata di incontri suggerita in questo spazio.


Keiko Ichiguchi ha iniziato a lavorare nel mondo dei fumetti quasi per gioco, andando a realizzare alcune fanzine con la parodia di Captain Tsubasa (Holly e Benji). Keiko ha sempre adorato il nostro paese, infatti mentre si avviava a diventare una mangaka professionista si è laureata in italiano, per poi trasferirsi qui da noi nel 1994. La sua grande amicizia con i Kappa Boys ha portato alla creazione di numerose opere. Ha disegnato “Oltre la porta” sui soggetti di Andrea Baricordi, Massimiliano de Giovanni, Barbara Rossi e di se stessa e poi ha firmato “1945” e “America” per la casa editrice Kodansha. Successivamente ha iniziato a dedicarsi esclusivamente al mercato francese ed italiano, scrivendo anche tre saggi intitolati “Perché i Giapponesi hanno gli occhi a mandorla”, “Anche i Giapponesi nel loro piccolo s’incazzano” e “Quando i Giapponesi fanno ding”. La sua opera più recente è intitolata “Là où la mer murmure (Dove sussurra il mare)” ed è stata lanciata in Italia da Ronin Manga.

Andrea Venturi (Bologna, 4 luglio 1963), ha compiuto i suoi primi passi collaborando con Bruno Bozzetto per il quale ha disegnato i fondali di un cartone animato. Nel 1989 si è battezzato autore di fumetti grazie alla Acme, pubblicando una storia nella rivista Mostri. Ben presto ha raggiunto la Sergio Bonelli Editore, entrando nello staff di Dylan Dog. Suoi quattro celebri episodi: due per la sceneggiatura di Tiziano Sclavi (“L’uomo che visse due volte” e “Johnny Freak”) e due per quella di Claudio Chiaverotti (“Il gioco del destino” e “Cronache di straordinaria follia”). La sua prima storia di Tex risale al 1996 sull’Almanacco del West.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.