Akira in Blu-ray dal 24 novembre, il trailer ufficiale Dynit

Akira Blu-rayAnno 2019. Le grandi metropoli sono state spazzate via dopo la Terza Guerra Mondiale. Senza un governo stabile, la nuova Tokyo è teatro di scontri tra bande rivali di motociclisti. Fra loro anche i giovani Kaneda e Tetsuo, che una notte si imbattono in uno strano bambino braccato dall'esercito, mentre la polizia segreta cerca di sventare la minaccia di una imminente rivolta civile per poter continuare lo sviluppo del segretissimo progetto Akira...

Tra le novità in arrivo da Dynit c’è un ritorno gradissimo e doveroso: nello splendore dell’alta definizione è in preparazione nientemeno che la pubblicazione in Blu-ray di Akira, il capolavoro cyberpunk di Katsuhiro Otomo! Film d'animazione del 1988 scritto e diretto da Katsuhiro Otomo (Steamboy, Memories, Metropolis), Akira è un adattamento per il grande schermo dell'omonimo manga del 1982 serializzato dall'autore su Young Magazine di Kodansha, dove fu ospitato fino alla conclusione nel luglio del 1990.

Il seinen di Otomo, che rispetto a quello che è considerato il capolavoro assoluto dell'autore e opera fondamentale per l'apertura delle porte dell'Occidente all'animazione nipponica, segue un diverso sviluppo narrativo e offre un finale più aperto lasciato all’interpretazione dello spettatore, mantenendo tuttavia inalterato il carattere e l'anima dell'opera. Tra i temi affrontati in oltre 2000 pagine raccolte nei 6 volumi dell'edizione bestseller da collezione, l'isolamento sociale, la corruzione, l'inefficienza del governo e il potere. Grazie a Dynit, Akira tornerà disponibile anche in DVD dal 24 novembre prossimo. Le caratteristiche dell’edizione non sono ancora state comunicate ufficialmente, ma la doppia versione DVD (euro 14.99) e Blu-ray Disc (euro 24.99), sarà arricchita da un nuovo mix italiano 5.1 e da un video restaurato dalle pellicole originali. Dopo il salto il trailer.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

1 commenti Aggiorna
Ordina: