Long Wei, tutto quel che c'è da sapere sulla nuova serie targata Editoriale Aurea

Maggio è il mese di Long Wei, l'ultima scommessa della casa editrice Editoriale Aurea.

aurea

Il 31 maggio arriverà in tutte le edicole il primo numero di Long Wei, una serie targata Editoriale Aurea e di cui si parla da tantissimo tempo. Infatti, prima di giungere alla pubblicazione, è stata fatta una campagna promozionale senza precedenti nella storia del fumetto italiano: un numero zero, un albo speciale in tiratura limitata, presentato lo scorso Marzo in anteprima a Cartoomics ed andato esaurito, una serie di candid camera divertenti ecc...

Dopo una lunga passione farà il suo esordio in edicola questa miniserie, creata dallo sceneggiatore Diego Cajelli e dal disegnatore Luca Genovese e che sarà composta da ben 12 episodi mensili (94 pagine, bianco e nero, formato 16x21cm). Si arricchisce così il parco testate di Editoriale Aurea, casa editrice che tratta/ha trattato prodotti di grande qualità artistica come Skorpio, Lanciostory, Dago e quel John Doe di cui i lettori sento fortemente la mancanza.

Uno degli aspetti più interessanti di Long Wei è veder ambientata la storia nella Milano contemporanea, in via Paolo Sarpi, nel cuore della chinatown meneghina, dove la skyline dei grattacieli dell’Expo domina sull'orizzonte. Infatti, Long Wei può esser considerato il primo eroe di quartiere del fumetto italiano. Come se la caverà il giovane immigrato cinese nella multietnica metropoli lombarda?

Dunque, Long Wei #1 presenta come titolo in copertina "Il Drago", mentre il titolo esteso è Il Drago arrivò in un giorno di pioggia. La cover è stata realizzata da Lorenzo “LRNZ” Ceccotti. Cliccate qui per scoprire altri dettagli sulla trama. In questa occasione vi facciamo presente che il primo numero di Long Wei viene raccontato con una tecnica narrativa molto particolare, che porta il personaggio a essere comparsa nel prologo e protagonista nell'epilogo. Il 31 maggio ne saprete di più...

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.