Summer Wars di Mamoru Hosoda e Madhouse mira all'Oscar

Summer WarsIl distributore Americano GKids, in accordo con Funimation, organizzerà nella periferia di Los Angeles, a partire dal 10 dicembre, una settimana di proiezioni cinematografiche di Summer Wars, del regista Mamoru Hosoda (La ragazza che saltava nel tempo). La mossa è indispensabile affinché il film animato possa ambire a entrare nella rosa dei candidati per le nomination a Miglior film d'animazione ai prossimi Academy Awards.

Il film potrebbe essere la quattordicesima candidatura: il regolamento degli Oscar prevede che in caso di un numero di proposte pari a sedici, le nomination possano essere cinque, per un numero inferiore il totale dei nominati può essere solo tre. Le nomination agli Oscar saranno annunciate dall'Academy of Motion Picture Arts and Sciences il 25 gennaio 2011. In Italia il film d'animazione di Hosoda e Madhouse (col character design di Yoshiyuki Sadamoto, disegnatore di Neon Genesis Evangelion) è stato distribuito in Blu-ray e DVD da Kaze questo 3 novembre e in anteprima all'appena concluso Lucca Comics & Games presso gli stand di Kappa Edizioni e Terminal Video.

Film del 2009, il già pluripremiato Summer Wars ha per protagonista Kenji Koiso, giovane genio della matematica con problemi di socializzazione. Il liceale trascorre la maggior parte del suo tempo immerso nel mondo virtuale di Oz, un evoluto gioco di ruolo online. All'inizio delle vacanze estive, Kenji riceve un'offerta di lavoro part-time da Natsuki, la ragazza più desiderata della scuola. Senza chiedere troppi dettagli Kenji accetta di seguirla fino al suo paese natale, in campagna, per organizzare il compleanno della bis-bis-bis-nonna. In realtà l'energica ragazza, membro del club di kendo, deve presentare alla novantenne matriarca della famiglia il suo fidanzato, come da promessa. Kenji non immagina neppure lontanamente in che guaio si sta cacciando... inizia una vera e propria guerra estiva!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.