Tex - altri due volumi Mondadori in libreria

Ecco una piccola segnalazione targata Sergio Bonelli Editore riguardante Tex, il più grande dei loro eroi!

Tex Willer ha già festeggiato in abbondanza l'aver raggiunto il numero seicento della collana originale. Non sazio dell'aver ricevuto la rituale celebrazione del “numero tutto a colori”, ha ottenuto l'ennesimo ingresso all'interno delle librerie italiane, grazie al supporto di Mondadori. In poche parole ci hanno già presentato il nuovo volume della collana SuperMito che contiene “numerosi estratti e una lunga storia ambientati nel Grande Nord” ed a questo aggiungono altre due uscite sfiziose.

Uscirà un volume della collana Oscar BestSellers, intitolatp "Il serpente piumato" e formato da ben ue 330 pagine che ripropongono, in un'unica soluzione, “la lunga avventura, scritta da Claudio Nizzi per i disegni di José Ortiz, originariamente apparsa sui numeri 515, 516 e 517 del mensile, editi nel 2003”. La trama ufficiale in breve:”Tex e Carson devono affrontare un lungo viaggio tra i territori messicani e la baia californiana, alla ricerca del prezioso tesoro dell'imperatore azteco Cuauhtémoc, messo al sicuro dalle avide mani dei conquistadores a metà del '500, e mai più ritrovato. Una vicenda che culminerà con una turbolenta escursione in mongolfiera”. Oltre a questo prodotto preparatevi ad accogliere “una corposa uscita-strenna, di grande formato, cartonata e interamente a colori”: Gli ultimi guerrieri! Questo volume conterrà ben due avventure complete: "Polizia apache" (sceneggiata da Mauro Boselli e disegnata da Garcia Seijas) e "La carovana della paura" (firmata da Nizzi e dal compianto Victor de la Fuente), rispettivamente pubblicate in precedenza a completamento dell'Almanacco del West 2007 e 1995. Dopo il continua leggete la presentazione delle due storie in questione.

Dal portale Bonelli: “Le due storie, in "technicolor" per l'occasione, sono accumunate dalla presenza degli Apache, "i nemici perfetti", come li ha definiti qualcuno, che danno il "La" a Graziano Frediani per una lunga dissertazione sulla fama di questo popolo pellerossa, anche al di là del contesto strettamente western. L'altro punto di contatto tra i due episodi è rappresentato dai loro illustratori, "Due talenti latini", come li battezza Sergio Bonelli nella pagina introduttiva del corposo librone.”

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.