Ghost in the Shell: Arise, in italiano per Dynit

Non è nemmeno stata rilasciata in Giappone che già c’è l’annuncio della versione italiana. Fiducia smodata sul prodotto o come dice qualche maligno, prevenzione dei fan-sub?



Fatto sta che vedremo prossimamente per Dynit i 4 OAV della serie animata Ghost in the Shell: Arise.

Si tratta del prequel dei fortunatissimi film di Ghost in Shell e Ghost in the Shell: Innocence (arrivato in Italia con il titolo L’attacco dei cyborg) e della meno fortunata serie TV: Ghost in the Shell: Stand Alone Complex, vere icone della fantascienza cyberpunk, citati addirittura dai fratelli Wachowski come fonte ispiratrice di Matrix.

La storia di questo prequel si svolge nel 2027, un anno dopo la fine della quarta guerra non nucleare. New Port City si lecca ancora le ferite del conflitto quando subisce un attentato provocato da una mina semovente. Contemporaneamente viene anche ucciso un militare.

Durante le conseguenti indagini, Daisuke Aramaki incontra Motoko Kusanagi, un cyborg hacker in servizio presso la 501-esima unità segreta comandata da Kurutsu. Bato sospetta che Kusanagi sia dietro quell'attentato e anche la cinquecentounesima unità tiene d’occhio la giovane cyborg.

Come detto prima, Ghost in the Shell: Arise sarà composto da 4 OAV della durata ciascuno di 50 minuti circa (naturalmente prodotti dalla storica Production IG) che verranno proiettati al cinema, prima di essere distribuiti per la vendita. In particolare il primo debutterà nelle sale il prossimo 22 giugno mentre verrà reso disponibile su Blu-ray e DVD nei negozi dal 26 luglio.

Contemporaneamente all’annuncio della Dynit è stato rilasciato in Giappone anche un primo trailer ufficiale che vi mostriamo di seguito nel quale si vedono in azione anche il capo dell’unità 501 Kurutsu e un nuovo personaggio, il cyborg da combattimento Raizo. Che ne pensate del nuovo look di Motoko Kusanagi che ricorda molto Lisbeth di Uomini che odiano le donne?

Per quanto riguarda, invece, l'uscita italiana ho interpellato Dynit e stanno facendo di tutto per farlo uscire entro il 2013.

Via | Dynit

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.