Snack Time - Dylan Dog #290

dylan dog

L'erede oscuro è il Dylan Dog più bello e divertente che ho letto recentemente.

Tolti gli esperimenti “recchioniani”, il lavoro fatto da Giuseppe De Nardo è magistrale. Con semplicità ed eleganza è riuscito a concludere la sua storia (iniziata nel numero 289) senza scadere nella banalità di una trama già sentita e dimostrando che spesso è sufficiente il saper raccontare e sceneggiare per accontentare il lettore. Il soggetto non è il massimo dell'originalità: di diavoli che si reincarnano in bambino ne vediamo fin troppi al cinema o in televisione. L'arguzia di De Nardo sta nell'aver innestato nella storia elementi misteriosi che richiamano fortemente gli sforzi dei personaggi de Il Codice da Vinci, pronti a scervellarsi per risolvere enigmi su enigmi. Solo il Dylan più geniale di sempre ha la possibilità di fermare l'avanzare del maligno. Quel che il fumetto soffre di più è la scarsità di spazio a disposizione per essere concluso senza inutile fretta. Purtroppo la rigidità della Bonelli conduce De Nardo ad accelerare la narrazione, togliendogli la possibilità di argomentare meglio ogni dettaglio della trama. Daniele Bigliardo rispetta al massimo il lavoro del collega, producendo tavole raffinate, pulite ed eleganti, dove i dettagli fanno la differenza. La cover di Stano è abbastanza riuscita, soprattutto in una colorazione che mette in risalto i poteri benigni di un Dylan Dog eroe dal cuore puro.

Presentazione ufficiale: Dylan Dog n. 290, mensile - L'erede oscuro - Soggetto e Sceneggiatura: Giuseppe De Nardo - Disegni: Daniele Bigliardo - Copertina: Angelo Stano.Per impedire che il Male trionfi, Dylan Dog e il professor Bill Porter dovranno ricorrere a tutta la loro astuzia per risolvere i tanti enigmi posti sulla strada che li conduce a ritrovare l’unica arma in grado di fermare il loro infernale avversario: un demone spietato che fa dell'inganno un'arte e che sembra aver teso loro un terribile tranello...

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

4 commenti Aggiorna
Ordina: