Gantz - Termina il fumetto con i prossimi due capitoletti!

Termina Gantz, opera di Hiroya Oku, che prevede due soli altri capitoli.

Un manga ormai "storico", famosissimo e assolutamente conosciuto dai più: Gantz terminerà a brevissimo. Il cartaceo è pubblicato sul magazine Weekly Young Jump della casa editrice Shueisha, dal 2000, attualmente in 36 volumi.

Esistenti anche 2 serie di animazione, entrambe di 13 puntate ognuna, uscite nel 2004. Famosissimi anche i film in versione live action Gantz e Gantz: Perfect Answer con protagonisti i meravigliosi Kazunari Ninomiya e Ken'ichi Matsuyama.

Per coloro che ancora non conoscessero la trama: tutto comincia con Kei Kurono, un normalissimo ragazzo giapponese, che si trova in stazione ad aspettare il treno. Deve prenderlo per andare a fare un colloquio di lavoro. Vede da lontano un ex compagno delle scuole elementari di nome Masaru Katō: questi si getta sulle rotaie per soccorrere un ubriaco caduto accidentalmente e poi non riesce a risalire. Si sente il segnale acustico: il treno è in arrivo. Nessuno aiuta Kato: fortunatamente interviene Kei che, invece di sollevare l’ex compagno di scuola, viene trascinato sotto al treno.

BAM! I due sono morti?

In un appartamento a Tokyo, con una grossa sfera scura al centro della stanza, i due aprono gli occhi: Gantz da adesso in avanti possiede le loro “vite”. Per “riscattarle” dovranno combattere e uccidere una serie di alieni, guadagnando punti e arrivando a quota 100. Con questi fatidici 100 punti potranno o tornare in vita, o chiedere che ritorni una persona amata. La sfida ha inizio, ma sia Kato che Kei sono a dir poco sconvolti dal grado di violenza che si scatena per sopravvivere. Pensano addirittura che sia tutto uno scherzo fino a rendersi invece conto che è la triste realtà: se desiderano andare avanti dovranno imparare ad uccidere!

Opera sconvolgente e appassionante: attendo con ansia il finale!

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.