Hard Boiled, il graphic novel di Frank Miller potrebbe diventare un film

Frank Miller da alcuni anni è abbastanza concentrato sul mondo del cinema, quindi non sorprende la notizia che il suo fumetto Hard Boiled potrebbe essere adattato per il grande schermo

miller

Frank Miller è uno dei più gradi artisti del mondo dei comics, un genio che il cinema ha scoperto da un po' di tempo e coccolato, poiché i suoi graphic novel sono perfetti per diventare strepitose opere cinematografiche. Ci sono ottime possibilità che il suo fumetto fantascientifico Hard Boiled venga trasformato in un progetto cinematografico.

L'opera in questione è disponibile nelle migliori fumetterie grazie a Magic Press che l'ha ristampata in un apposito volume venduto al prezzo di € 15,00 e dalle seguenti caratteristiche tecniche: Formato: 21x28,5 cm; pagine 128; a colori, brossurato. Hard Boiled è un piccolo gioiello e racconta la storia di Carl Seltz. Il protagonista è un ispettore assicurativo, un marito amorevole e un padre devoto. Nella storia c'è anche Nixon, un folle omicida esattore di tasse, che scambia la città per un mattatoio di cui lui è l'indiscusso signore. Inoltre, viene presentato Unità Quattro, l'assassino robotico definitivo, ritenuto l'ultima speranza per i servitori meccanici suoi simili. In realtà sono tutti la stessa psicotica identità.

Ricordiamo che questo capolavoro di Geof Darrow e Frank Miller ha vinto anche l'Eisner Award. E' facile capire perché Hard Boiled ha tutte le caratteristiche giuste per diventare un grande film. Il suo soggetto è ambientato in un drammatico futuro dove è stato varcato ogni limite umano ed i cyborg hanno preso piede in una società senza più ideali e speranze. Il regista Mukunda Michael Dewil ha già messo le mani su questa miniserie a fumetti di Frank Miller e la sta adattando con l'aiuto di Stephen L’Heureux della Solipsist Films.

via | BleedingCool

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.