Soul Eater di Atsushi Ohkubo terminerà ad agosto

E' giunta l'ora della fine di Soul Eater: lo shonen di Atsushi Ohkubo terminerà sulla rivista Shonen Gangan ad agosto.

Soul Eater foto

Tempo fa vi avevamo accennato che lo shonen Soul Eater di Atsushi Ohkubo sarebbe entrato a giugno nel suo arco narrativo finale. Tuttavia c'era qualche incertezza: Shuzo Oshimi ci aveva illusi sostenendo che ci sarebbero stati ancora ulteriori capitoli nonostante l'ending climax, ma appunto di una pia illusione si era trattato.

Fine di una saga

Sul numero di luglio della rivista Monthly Shonen Gangan di Square Enix, infatti, è stato annunciato che questo shonen finirà in pratica fra tre capitoli. Facciamo due rapidi conti, infatti: Shonen Gangan è una rivista mensile, a giugno si entra nell'arco narrativo finale, poi ci sarà il capitolo di luglio e infine quello conclusivo di agosto. Quindi tre capitoli ancora in totale.

Questo sempre che la rivista decida di pubblicare i capitoli finali uno via l'altro, senza nessuna pausa in mezzo. La data precisa dovrebbe essere quella del 12 agosto 2013: segnatevela, qui verrà posta la parola fine a questo fumetto. La rivista ha anche annunciato che per l'occasione, ad agosto a Soul Eater verrà dedicata una pagina speciale con un frontespizio a colori.

Come vi dicevo l'altra volta, sono un po' triste per la fine di questo fumetto, è da parecchio tempo che ci fa compagnia e mi spiacerà non leggere più le avventure di Maka & company, però è stata saggia la decisione di Atsushi Ohkubo di mettere una parola fine e di non tirarla troppo per le lunghe allungando il brodo con improbabili episodi filler, come troppo spesso accade in altre celebri saghe.

Storia della serializzazione

Come dicevamo, Soul Eater è uno shonen scritto e disegnato da Atsushi Ohkubo. Non nacque subito come una serie, bensì sotto forma di tre one-shot-story nel 2003: le prime due vennero pubblicate su Gangan Pwered, la terza su Gangan Wing. Solo dal 12 maggio 2004 Soul Eater venne pubblicato regolarmente su Shonen Gangan, mentre i tankobon in Giappone sono editi da Gangan Comics.

Da segnalare poi anche l'esistenza di uno spin-off, pubblicato su Shonen Gangan dal gennaio 2011 e dal titolo Soul Eater Not!, mentre vale anche la pena di ricordare che esiste anche una trasposizione anime di ben 51 episodi dello studio Bones. Sempre in patria si possono trovare anche un drama CD e tre videogiochi.

In Italia Soul Eater è attualmente pubblicato da Planet Manga: da noi la serializzazione è iniziata il 14 maggio 2009, mentre l'anime venne trasmesso fra il 2010 e il 2011 da Rai4. Sempre nel 2011 la Dynit lo ha pubblicato in uno speciale box da collezione.

La trama di Soul Eater

La storia di Soul Eater è ambientata nella città immaginaria di Death City, sita nella Death Valley in Nevada. Qua alcuni giovani talentuosi vengono addestrati nell'uso di speciali armi per lottare contro il Kishin. Questi ragazzi vengono chiamati Maestri d'Armi: durante l'addestramento dovranno catturare 99 anime malvagie, trasformatesi nelle uova del Kishin e l'anima di una strega, in modo da darle da mangiare alle loro Armi, compagni di squadra che si trasformano appunto in armi. Solo così potranno trasformarsi nelle potentissime Death Scythe.

Il fondatore della DWMA (Shibusen in originale) è il dio della morte, nonché preside della scuola: lo scopo di questa istituzione è quello di mantenere la pace eliminando tutti coloro che diventano malvagi, impedendo così la nascita di un nuovo Kishin (essere che si è alimentato di anime umane innocenti e si è trasformato in un demone).

Via | AnimeNewsNetwork

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.