Batman n.14, la recensione del primo atto di Morte della Famiglia con il ritorno del Joker

Recensione di Batman n.14, albo targato Rw Lion, che riporta in scena il mostruoso Joker.

Batman n.14, pubblicato da Lion, rappresenta il primo tassello della saga Morte della Famiglia, un cupo evento che coinvolgerà tutte le serie legate al Cavaliere Oscuro e che ha preso il via con il ritorno del più grande nemico di Bruce Wayne: il Joker.

Il mostro per eccellenza

L'albo è caratterizzato decisamente da grandi dosi di "horror" puro. La storia Toc, toc scritta da Scott Snyder e disegnata dal solito Greg Capullo sembra esser stata strutturata per traumatizzare i lettori. Nel corso della lettura si percepisce ogni genere di preoccupazione e paura che investe i protagonisti. L'orrore esce fuori dalle tavole e fa venire la pelle d'oca: la sceneggiatura è intensa e dinamica, il fumetto è stimolante come se fosse un film. Il ritorno del Joker è tutto questo ed il suo avanzare verso un obiettivo a tutti ignoto crea una tensione intollerabile. La teatralità di questo personaggio è sfruttata alla perfezione dallo sceneggiatore, il quale ha preferito chiudere l'episodio con una tavola alquanto preoccupante per la salute di uno dei personaggi principali. Capullo è un grande interprete dei pensieri di Snyder: la copertina crea il cercato disgusto; le tavole composte da sangue ed ombre danno rifugio ad un mostro folle ed imprevedibile.

Il numero 13 originale di Batman, inserito in questa quattordicesima uscita italiana, si conclude con la storia "Scherzo", dove lo stesso Snyder si concentra su Harley Quinn, ragazza che ha sposato la causa del Joker ed è disposta a tutto pur di saziare la sua insanità. Interessanti i disegni macabri di un Jock fumoso.

Le altre storie

Gli episodi tratti da Detective Comics n.13 e Nightwing n.13 non rendono giustizia alla bellezza delle storie di Snyder, ma si fanno leggere come racconti passatempo, talvolta non indispensabili. Nel primo viene riproposto da John Layman un confronto indiretto tra Batman e il Pinguino. Gli sviluppi di questa strana sfida diventano interessanti solo nel finale, quando un Bruce senza maschera si ritrova faccia a faccia con un pericoloso nemico assoldato dal mafioso dal grande naso. La storia di Nightwing scritta da Tom DeFalco pone le basi per un duello molto interessante tra l'ex-Robin e la killer nota come Lady Shiva. E' troppo presto per giudicare questi archi narrativi, che al momento non esaltano o coinvolgono come dovrebbero fare le testate del Bat-Universe.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.