Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi

Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia MainardiForse più conosciuta nell'ambiente dei cosplayer e degli appassionati frequentatori di fiere del fumetto con il nome di Ryuki Cosplay, Alessia Mainardi è una ragazza parmigiana prossima ai 27 anni. Solare e simpaticissima, con due luminosi occhi verde-azzurri e la parlantina sciolta caratterizzata da una leggera 'R' uvulare tipica della sua terra; Alessia è una ragazza speciale, che ha saputo superare i propri limiti e raggiungere i propri sogni. Perché, come lei stessa ha spiegato nel libro Alessia in Cosplayland, "La volontà è ciò che rende chiunque in grado di realizzare anche l'impossibile".

Comincio subito col dirti che mi ha fatto estremamente piacere aver avuto l'occasione di conoscerti di persona a Cartoomics, dopo averti ammirata e fotografata per anni nell'ambito di svariate fiere. E' stato bello scoprire che dentro tutti quei favolosi abiti c'è sempre stata una ragazza con i piedi per terra, che non si è montata la testa. Purtroppo nel mondo del cosplay sono sempre di più le persone che si prendono troppo sul serio e un sacco di polemiche affiorano immancabilmente al termine di ogni fiera importante... Cosa ne pensi? Qual'è la tua esperienza in proposito?
Purtroppo come ho sperimentato in prima persona, e accenno anche nel mio libro, capita facilmente che la passione per questo bellissimo hobby che è il cosplay, lo zelo e l'impegno per creare un costume sempre migliore e più perfezionato e la voglia di esibirlo durante una gara inneschi un meccanismo che fagocita gli stessi cosplayer. Anche io ne sono stata colpita perchè, soprattutto quando si comincia ad essere considerati 'bravi', a vedersi consegnare una coppa di latta ogni volta che si gareggia o quasi, e vengono richieste interviste, è facile perdere la dimensione e l'importanza reale delle cose arrivando a nascondersi in un mondo che sembra essere la risposta ad ogni nostra frustrazione personale. Sono una famosa cosplayer quindi sono famosa punto, sembra un po' questo il ritornello. E ovviamente, pensandola così e atteggiandosi in un certo modo in fiera o negli spazi virtuali si da il via ad invidie di chi per contro, desiderebbe sentirsi 'famoso', ma non ci riesce, sommando frustrazione a frustrazione. Da qui nascono, a mio parere, tutte le polemiche che coinvolgono le fiere. Non per problemi oggettivi, ma semplicemente per un sentire soggettivo che fa nascere un microcosmo chiuso e ripiegato su se stesso. Io mi sono 'salvata' trovando soddisfazione in campo lavorativo, diventando scrittrice e sfruttando le mie energie nella vita di ogni giorno. Così facendo ho lasciato che il Cosplay riacquistasse il suo vero valore: quello di momento divertente, gioioso e creativo... nulla di più.

Facciamo un passo indietro: come, quando e perchè hai mosso i primi passi da cosplayer?
A novembre 2003 alla fiera di Lucca Comics vestendo i panni di Capitan Jack Sparrow. All'epoca mi era stata da poco diagnostica la malattia da cui sono affetta, l'Atassia di Friedreich, che essendo ai suoi esordi ancora non mi costringeva all'uso del bastone o all'essere accompagnata da qualcuno, ma mi donava una non proprio femminile camminata barcollante da ubriaco. Conoscere sullo schermo di un cinema quel pirata ruppe il mio guscio di vergogna e senso di inadeguatezza per i miei problemi fisici, spingendomi a non prendermi troppo sul serio e a ridere di me stessa. Così decisi di indossare i suoi panni sfruttando un mio svantaggio come vantaggio: dopotutto Capitan Sparrow camminava come me!

Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi

Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia MainardiAlessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia MainardiAlessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi

Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia MainardiBasta sfogliare brevemente le pagine del tuo sito per rendersi conto dell'incredibile quantità di costumi che hai realizzato in questi anni. Come scegli i personaggi da impersonare e come crei abiti ed accessori?
Le mie scelte si basano su dei veri e propri 'innamoramenti', decido di impersonare questo o quel personaggio senza preferenze di sesso o tipologia, semplicemente se mi colpisce caratterialmente o per la sua storia. Ecco perchè la maggior parte dei miei costumi sono principalmente basati su personaggi filmici, sia interpretato da attori che di animazione: essendo sempre disperatamente a corto di tempo, leggere tutta una serie manga o seguire l'anime in tv mi è difficile, ma un film al giorno non me lo leva nessuno! Per la creazione di abiti e accessori essendo un ottimo allenamento per la mia manualità cerco di farne il più possibile io insieme alla mia vera complice nonna Betty, solo per qualche costume od accessorio particolarmente complesso ricorro all'abilità di altri amici cosplayer o di vere e proprie sarte.

Quali consigli daresti ai cosplayers in erba, a quanti volessero mettersi in gioco per la prima volta, con la voglia di poter vivere - anche per un solo giorno - nei panni del proprio eroe dei fumetti?
L'unico consiglio è: 'Se vi va di provare, fatelo e divertitevi'. Nient'altro, perchè non serve chissà quale abilità segreta, predisposizione o che per fare cosplay. Ognuno è libero di farlo nel modo che preferisce e basta.

Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi

Oltre che nota cosplayer sei un'apprezzata scrittrice, autrice della saga fantasy di Avelion. Aver già pubblicato tre romazi ad un'età in cui la maggior parte dei tuoi coetanei non ha ancora deciso "che cosa farà da grande" mi sembra un gran bel traguardo. Hai sempre avuto la passione per la scrittura? Hai sempre voluto che diventasse la tua professione? Da appassionata lettrice fantasy non posso non chiederti chi sono i tuoi autori preferiti, quelli da cui magari hai tratto ispirazione...
Ho sempre avuto una fantasia molto fervida e quando a 13 anni mi è stata regalata una macchina da scrivere ho iniziato a mettere su carta i racconti che da anni mi giravano per la testa, quindi sì, di certo questa passione ha sempre fatto parte di me, ma anche se il sogno campato in aria del 'vorrei essere una scrittrice' ogni tanto si faceva vivo non era quello su cui puntavo. La mia aspirazione era la laurea in Archeologia, specializzazione in Egittologia, per arrivare alla ricerca sul campo, ma quando la malattia si è fatta viva ha cambiato drasticamente le mie possibilità così la scrittura si è mostrata come la strada in cui le mie limitazioni corporee non facevano differenza, da qui la scelta di provarci. Come lettrice prediligo più il genere fantastico che non quello prettamente fantasy, ma non ho uno scrittore a cui mi senta particolarmente legata se non l'ovvio J.R.R. Tolkien dal cui incredibile lavoro non si può non trarre ispirazione, come ho fatto io basandomi sul suo 'Il Silmarillion' per creare una sorta di libro nel libro che i personaggi del mio romanzo conoscessero, visto che raccontavano le leggende del loro mondo.

Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi

E' stato pubblicato da pochissimo un nuovo libro firmato Alessia Mainardi, che ha poco a che vedere con il mondo di Avelion e che invece ha molto a che fare con quello del cosplay. Alessia in Cosplayland è una tua autobiografia "in costume", corredata da molte coloratissime foto, che hai scelto di pubblicare (cito) "per spiegare a tutti come chiunque possa superare i propri limiti e raggiungere i propri sogni. Perché la volontà è ciò che rende chiunque in grado di realizzare anche l'impossibile". Il ricavato delle vendite del volumetto sarà devoluto a favore della ricerca sulle malattie genetiche e in particolare sull'Atassia di Friedreich tramite il progetto internazionale di BabelFamily. Ci racconti com'è nata l'idea del libro? Qual'è stato il riscontro da parte del tuo pubblico di lettori in questi primi 15 giorni?
L'idea del libro autobiografico è qualcosa che mi perseguita da anni, visto che amici e conoscenti sentendo la storia della mia vita non hanno mai perso occasione per ripetermi "Dovresti scriverci un libro". Io però, anche se invento storie fantastiche abbastanza facilmente non sono mai stata attirata dall'idea di scrivere di me, probabilmente perchè un po' ho sempre temuto di sembrare una specie di 'caso pietoso' o come molti di coloro che spesso, pur di apparire in TV, spiattellano la loro vita nel modo più lacrimevole possibile pur di farsi notare. Mi sono convinta a scrivere per due ragioni: la prima è che basando la narrazzione sulla mia avventura come cosplayer ho scritto qualcosa di vero e sentito, che può far riflettere, lasciando però ampio spazio alla piacevolezza e al sorriso; la seconda e decisiva è stata dargli una motivazione specifica che non fosse solo il 'mettersi in mostra', ma raccogliere fondi per la ricerca sulle malattie genetiche. Nei primi 15 giorni dalla sua uscita il riscontro è stato positivo grazie allo 'zoccolo duro' di amici e amiche, cosplayer e non, che mi supportano come lettori e quindi acquirenti. Di sicuro si può fare molto meglio e come ho detto più volte "Il libro si può acquistare anche solo per guardare le foto e le splendide illustrazioni create dall'ingegno di Ilaria Trombi, o anche per pareggiare le gambe del tavolo di casa", l'importante è il gesto di supporto che con il proprio acquisto si fa alla ricerca, non a me.

Grazie mille Alessia per la gentilezza e la disponibilità! Speriamo di vederci prestissimo a qualche prossima fiera! Nel frattempo, vi invitiamo a sfogliare la gallery fotografica che segue. Chi volesse ordinare una copia di Alessia in Cosplayland può farlo scrivendo una mail a ryuki@ryukicosplay.com

Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi
Alessia in Cosplayland - ComicsBlog intervista Alessia Mainardi

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

2 commenti Aggiorna
Ordina: