Sandman - il serial tv è "sveglio" secondo

sandman

Un adattamento televisivo per il Sandman di Neil Gaiman? Molti fans in questi giorni sono stati delusi da alcune dichiarazioni che davano quasi per certo uno stop a quel progetto che avrebbe preso il capolavoro Vertigo trasformandolo in un serial tv.

Eric Kripke (creatore di Supernatural (Warner Bros) aveva sottolineato con fermezza: "Sandman non è nelle opere in programmazione, almeno per questa stagione". A sorpresa ha preso la parola sul proprio Twitter il mitico autore Geoff Johns (oggi anche Chief Creative Officer della DC Comics Entertainment), per correggere ad alta voce quanto comunicato in precedenza: "Correzione per il mondo: Sandman è sveglio". Geoff sta collaborando seriamente per sviluppare con Neil Gaiman una serie grandiosa, basata su uno dei soggetti più brillanti della storia del fumetto! E' doveroso ricordare che accanto a Neil Gaiman (il creatore) hanno lavorato tanti artisti come Mike Dringenberg, Sam Kieth, Dave McKean, Jill Thompson e Charles Vess, nel corso di quei 75 numeri che non possono mancare nella collezione di nessun buon intenditore di fumetti e non solo.

Quanto asserito da Johns va a correggere un altro piccolo, non irrilevante particolare: quando a settembre fu annunciato lo show, venne sottolineato che Gaiman non era stato coinvolto nello sviluppo. Ora bisogna capire quale sarà il ruolo di Gaiman in questo progetto, se lo sorveglierà a distanza o se parteciperà attivamente in tutte le fasi costruttive. Johns è sicuro: "Sandman senza Gaiman non potrà mai funzionare!". Per finire ricordiamo un piccolo grande premio vinto dall'opera fumettistica: il numero 19 della serie Sogno di una notte di mezz'estate (A Midsummer Night's Dream) ha vinto nel 1991 il World Fantasy Award ed è l'unico fumetto nella storia ad averlo vinto (successivamente a questa premiazione furono cambiate le regole per non permettere ad opere fumettistiche di imporsi ulteriormente).

via | Cbr

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.