Ghost Rider il film - il regista offende il fumetto e cambia tutto

film

Il 17 febbraio 2012 ritornerà sul maxi-schermo Ghost Rider. La notizia non è tra le più entusiasmanti: il primo film, nonostante i buoni incassi, è stato deludente da tutti i punti di vista.

Lo stesso attore protagonista Nicholas Cage è convinto che Ghost Rider: Spirit of vengeance funzionerà solo se si dimostrerà diverso dal primo episodio del 2007. Ghost Rider dovrà ripartire quasi da zero! I registi Mark Neveldine e Brian Taylor (Crank 1 e 2) hanno captato tale consiglio promettendo un prodotto del tutto originale. Principalmente sono partiti da un'affermazione un po' dura ed irrispettosa: “il fumetto non ha né capo né coda”. Questo è quanto affermato Brian Taylor il quale ha svelato di voler tirare fuori una visione tutta nuova del personaggio e rivoluzionare le sue origini poiché “la mitologia alle spalle del personaggio nel fumetto non aveva molto senso per noi, per cui abbiamo dovuto ricostruire l'intera storia di fondo facendola diventare qualcosa di nuovo".

Iniziamo già a strapparci i capelli per questa folle iniziativa rivoluzionaria? Direi di stare cauti e di cogliere l'aspetto positivo delle dichiarazioni: ci faranno dimenticare un primo, noioso ed inutile film. In più ci mostreranno “l'evoluzione del Ghost Rider” ed approfondiranno in maniera consistente la stessa mitologia delle origini, parlandoci dettagliatamente del demone che prende possesso di Johnny Blaze.

via | Fantascienza

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

8 commenti Aggiorna
Ordina: