USA - C2E2: Dan DiDio presenta i Mistery Panel della DC Comics

DC Comics Logo 01

Il C2E2 di Chicago non è stato solo ad "appannaggio" della Marvel perché, grazie ad alcune conferenze molto interessanti, anche la DC Comics si è resa protagonista di rivelazioni e "scoop" da "prima pagina"!

Mattatore assoluto della kermesse è stato il nuovo editor-in-chief Dan DiDio che, insieme a Bob Wayne, Paul Cornell, Scott Snyder, Gail Simone e il mitico Bill Willingham (creatore dell'osannato Fables), hanno dato ai DC-fans di Chicago tutte le informazioni possibili su Flashpoint, la nuova maxi-saga che presto si andrà a "contrapporre" alla pluri-nominata Fear Itself della Marvel. Ed è proprio su Flashpoint che DiDio annuncia una cosa che, secondo noi, vale la pena di leggere in versione "originale":

"This is a major initiative for DC Comics...some of the things we've done, is we've actually cancelled a bunch of books that were on the cusp and weren't working as well for us because we wanted to basically have people focus on what we feel matters most right now, the changes that take place in the Flashpoint universe"

Insomma: Flashpoint sarà qualcosa di veramente importante per la DC tanto che, come ha detto DiDio, la casa editrice ha dovuto cancellare alcune pubblicazioni per poter dare ampio spazio a questa maxi-saga che, sicuramente, cambierà l'universo DC in una maniera talmente profonda e radicale che i fans rimarranno veramente "a bocca aperta".

Divertente l'angolo delle domande dove, a parte i ringraziamenti per la pubblicazione di Batman Beyond espressi da un fans, è venuta fuori una domanda molto buffa sui "pantaloni" di Wonder Woman...pantaloni che, secondo DiDio, rimarranno "addosso" all'eroina ancora per un bel po'! Ma si è parlato anche della pubblicazione di Superman: Reign of Doomsday (che uscirà "tra qualche mese"), di Superman Earth 1 e Earth 2, del Comics Code (su cui DiDio si è intrattenuto molto) e delle nuove uscite su Batwoman che, a detta del nuovo editor-in-chief, sono state "ritardate" per colpa sua e, amareggiato, il buon Dan si è scusato con tutti i fans per quest'errore.

La conferenza è stata ovviamente un'occasione per "testare" quello che la DC ha in mente di "sovrapporre" alle super pubblicazioni che la Marvel sta per lanciare in questo 2011 e, tutto sommato, la strategia della casa editrice newyorkese ci è sembrata molto equilibrata e "coerente": una maxi-saga importantissima, alcune pubblicazioni "di contorno" e tanti spin-off che, probabilmente, riusciranno a piazzarsi più che bene nelle vendite dei trade paperback che, per la DC, sono molto importanti.

via | Comics Continuum

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.